opac, catalogo, online,servizi, biblioteca, sebina

In Italia sono tutti maschi

De Santis, Luca <1978- >

2019

Abstract
Nel 1938 l'Italia fascista promulgava le sue leggi razziali. A differenza di quelle tedesche, non menzionavano particolari provvedimenti contro gli omosessuali. In Italia, infatti, erano tutti maschi, attivi, virili e poco inclini a tali debolezze. Queste furono le parole con cui Mussolini liquidò ufficialmente la questione. Sappiamo invece che fu attuata una fitta repressione e che dal 1938 al 1942 circa 300 omosessuali italiani vennero mandati al confino. Pochi ex-confinati omosessuali accettarono in seguito di parlare della repressione subita e i pochi che lo fecero preferirono nascondere la propria identità e il proprio volto. La narrazione prende l'avvio da questi fatti e si ispira alla figura di uno dei testimoni di questa vicenda.
  • Lo trovi in
  • Scheda
LUAPO@Biblioteca e Mediateca Porcari

Biblioteca

  • BIBLIOTECA E MEDIATECA PORCARI

Documento disponibile

Inventario
40068
Collocazione
R A FUM DES